1.8

di Andrea Sartori

proiettile-silhouette-icon-nero-bianco_17-204053729

L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELLA FINANZA 2.0

20140327-010405.jpg

QUESTA NON SARA’ una bolla solo perchè non farà neanche in tempo a gonfiarsi… nasce già scoppiata! Ma sul serio ci vogliono vendere la possibilità di venderci pubblicità futura? la schifezza che è diventato facebook non insegna nulla? ma tutte ste app e ste start-up sostanzialmente cosa producono?
queste sembrano solo seghe da investitori infoiati… finchè la carta straccia alla fine non arriverà ad un cassettista impreparato!
QUESTO NON È IL FUTURO
IL FUTURO È SEMPRE WARREN BUFFETT
IL FUTURO RIMANGONO BENI SOLIDI TANGIBILI, FONDAMENTALI E CASH FLOW!
ma con tutte le possibilità di allocare risparmio proprio sto ciarpame? e ZYNGA VE LA RICORDATE?

dall’on line de IL GIORNALE
26 Marzo 2014
Candy Crush, esordio choc in Borsa
La società che produce la popolare app debutta a Wall Street. Ma le cose non sono andate proprio come previsto…

Nonostante le protagoniste siano sempre le caramelle, quello di oggi è stato un amaro risveglio per Candy Crush. I titoli di King Digital Enternainment, la società che produce il popolare videogioco, hanno debuttato stamattina alla borsa di New York con una perdita nei primi minuti che è arrivata a toccare la quota di -15,2%.King ha aperto le contrattazioni a 20,50 dollari per azione, quando il prezzo di collocamento che era stato fissato ieri era 22,50 dollari: un dato che valuta la società a 7,1 miliardi di dollari. La popolare app di King – società al cui fatturato contribuisce per il 75% del totale – ha raccolto ben 97 milioni di utenti solo nell’ultimo mese. L’ad di King, l’italiano Riccardo Zacconi ha comunque cercato di tranquillizzare rispetto al tonfo di oggi sui mercati: “Non so cosa sia successo oggi, penso comunque che questo sia l’inizio di una maratona, è solo l’inizio”.

 

Annunci